Focus

Mission

redazione

archivio

Osservatorio nazionale sul diritto di famiglia

  • patti di convivenza

    Per introdurre il tema è utile inquadrare le linee di sviluppo entro le quali si muove oggi il fenomeno “famiglia fuori dal matrimonio”.

    Da un lato esso risponde da sempre all'esigenza di libertà da vincoli, oggi rappresenta anche l'unica risposta nei casi di impossibilità di accedere all'istituto matrimoniale (coniugi separati, coppie omosessuali). Si evidenzia una tendenziale impossibilità di estendere analogicamente alla famiglia fuori del matrimonio le norme sulla famiglia legittima.

    Emergono d'altro canto spinte evolutive ed esigenze di tutela che portano a tentativi di parificazione, seppure minima, delle discipline: in questo senso si ricordano gli sviluppi normativi e le innovative applicazioni giurisprudenziali: oltre alla riforma del 1975 ed alla legge sull'affido condiviso n. 54 del 2006, il più evidente processo di parificazione è quello che concerne la disciplina dei rapporti genitori–figli, giunto a compimento grazie alla recente legge 10/12/2012 n. 219 che equipara la condizione giuridica dei figli già definiti legittimi e naturali.

    Sul fronte giurisprudenziale le pronunce della Corte Costituzionale hanno creato più di un varco ai fini dell'equiparazione di situazioni fattuali con diritti sino ad allora riconosciuti solo ai coniugi (per es. in tema di successione nel contratto di locazione).

    Sempre più evidente emerge il riconoscimento della famiglia di fatto quale formazione sociale alternativa allo schema legale della famiglia fondata sul matrimonio, oltre a rappresentare un fenomeno di dimensioni considerevoli e crescenti.

    La spinta verso il riconoscimento ha portato all'elaborazione di numerosi progetti di legge per una disciplina legislativa delle unioni di fatto, mai tuttavia giunti a definitiva approvazione.

    L'ordinamento interno deve fare i conti inoltre con le evoluzioni giuridico–sociali presenti in ambito europeo, ove si assiste a sempre più diffuse richieste di riconoscimento di diritti e tutele anche per le coppie omosessuali.

    segue.

    apri documento PDF