Focus

Mission

redazione

archivio

Osservatorio nazionale sul diritto di famiglia

  • figli uguali

    La proposta di legge (Atto camerale n. 2519), presentata alla Camera dal deputato onorevole A. Mussolini il 17.06.2009 e diretta a modificare la disciplina civilistica della filiazione naturale, con l’obiettivo di eliminare dall’ordinamento le residue distinzioni tra status di figlio legittimo e status di figlio naturale, è stata approvata dalla Camera il 30 giugno 2011 e dal Senato, il 16 maggio 2012 (attualmente con il n. 2805S), con alcune modifiche che hanno reso necessario il reinvio del testo alla Camera per la definitiva approvazione.

    Tale proposta di legge è composta da sei articoli così suddivisti: il primo disciplina le nuove disposizioni in materia di filiazione; il secondo prevede una delega al Governo per la modifica delle disposizioni vigenti per eliminare ogni discriminazione tra figli legittimi, naturali e adottivi; il terzo ridefinisce le competenze fra tribunali ordinari e tribunali dei minorenni in materia di procedimenti di affidamento e mantenimento dei figli dettando, inoltre, disposizioni a garanzia del diritto dei figli agli alimenti e al mantenimento; gli articoli 4 e 5 recano disposizioni transitorie e in materia di stato civile mentre l’art. 6 reca la clausola di invarianza finanziaria.

    Di seguito e, più in particolare, si illustreranno le novità contenute in ogni articolo e le relative modifiche introdotte agli stessi dal Senato.

    segue.

    commento al DDL 2519 il DDL S.2805