Focus

Mission

redazione

archivio

Osservatorio nazionale sul diritto di famiglia

  • audizione minore

    Cassazione Civile, Sezioni Unite, 21 ottobre 2009, n. 22238.

    L'omessa audizione immotivata del minore determina nei procedimenti di separazione o di revisione delle condizioni di separazione un difetto di contraddittorio cui consegue la nullità della decisione.
    L'audizione dei minori nelle procedure giudiziarie che li riguardano e in ordine al loro affidamento ai genitori è divenuta  obbligatoria con l'art. 6 della Convenzione di Strasburgo sull'esercizio dei diritti del fanciullo del 1996, ratificata con la legge n. 77 del 2003, per cui ad essa deve procedersi, salvo che possa arrecare danno al minore stesso, come risulta dal testo della norma sovranazionale e dalla giurisprudenza della Corte di Cassazione.

    leggi il testo integrale.

    apri documento PDF